Home > La citta di atlantide

La citta di atlantide

La citta di atlantide

Presunte posizioni di Atlantide. Da allora in quella zona ci sono stati molti avvistamenti da parte di vari subacquei che hanno scoperto rampe di gradini scavati nei fianchi scoscesi della piattaforma continentale, pareti verticali, archi e quelle che sembrano essere delle piramidi sommerse. Nella stessa zona sono state avvistate grandi pietre monolitiche disposte in modo circolare, cosa che ricorda molto Stonehenge in Inghilterra. Manson Valentine ha scoperto ed esplorato il "Bimini Road" un muro situato ad una profondità di circa 20 metri, a est di North Bimini, che sembra avere delle fondamenta sepolte sotto al fondale marino foto sotto.

E 'molto interessante il fatto che queste rovine si trovano nella zona conosciuta come "Il Triangolo delle Bermude", l'area compresa tra Bermude, Florida orientale e Porto Rico. Molti dicono che la spiegazione di questi avvenimenti misteriosi, è che gli abitanti di Atlantide avevano cristalli giganti capaci di immagazzinare energia elettrica da sfruttare in vari modi, come è stato riferito da Edgar Cayce attraverso le sue letture psichiche; Questi cristalli rimasti ancora carichi di energia dopo migliaia di anni, in prossimità di Atlantide disturberebbero gli strumenti moderni di cui disponiamo.

Sud America Recentemente il Sud America è diventato il luogo più favorito per la collocazione di Atlantide. Uno dei luoghi accostato maggiormente ad Atlanride è Tiahuanaco in Bolivia; La città fù apparentemente costruita tantissimo tempo fa, al punto che animali preistorici sono stati rappresentati su delle ceramiche trovate nel posto. A Tiahuanaco ci sono enormi edifici, costruiti ad un'altitudine di oltre metri, con pareti di dieci metri di spessore formate da blocchi di pietra dal peso di 10 tonnellate ciascuno.

Questi edifici sono stati costruiti con una tale precisione da far pensare ai ricercatori che questi edifici avrebbero richiesto una grandissima conoscenza della fisica, cosa che le antiche popolazioni boliviane non possedevano di certo. Nel Graham Hancock, nel libro Impronte degli dei, ha osservato che la piramide di Akapana a Tiahuanaco, è orientata a ovest, e guarda la costellazione dell'Acquario come essa era visibile nel A. Nel , il dottor Robert Menzies ha esaminato le foto scattate dalla nave di ricerca "Anton Bruun", al largo della costa del Perù.

Le foto hanno rivelato cose molto insolite sul fondo del mare che sembra essere fatto di fango; Foto scattate a una profondità di 6. Aztlan era un'isola dell'Atlantico e le antiche tribù avevano dovuto lasciarla perché stava sprofondando nell'oceano. Dall'isola i superstiti avevano preso il nome: Che Atlantide sia stata un ponte tra le due civiltà? Sardegna Ebbene si… Anche noi italiani abbiamo la nostra Atlantide!

Sarebbero dunque stati gli Atlantidei a realizzare queste costruzioni? Il mito del continente perduto di Atlantide affascina da migliaia di anni chiunque ne senta parlare, ma rimane sempre un mistero, sepolto da millenni di storia e forse da metri di Oceano. Nel Timeo Platone fa riferimento per la prima volta ad Atlantide, Il sacerdote di Sais racconta a Solone come una grande potenza si oppose ad Atene in tempi remoti, vediamo uno stralcio del Timeo: Qui sotto una ricostruzione: Cappello sul Letto: Perché Porta Sfortuna?

Regalare Perle Porta Male? Qual è il loro Significato? La Casa Stregata di Mondello: Anneliese Michel: Napoli incanta per la sua straordinaria bellezza, ma anche per la magia che avvolge la sua nascita. Suadente, vibrante e orgogliosa, Napoli è una delle città più antiche dell'Occidente, e le radici della Continua a leggere.

Chi è il munaciello? In particolare è un'entità sia di natura benefica che dispettosa: Sabrina Parigi - 14 Febbraio 0. Lo Yeti, conosciuto anche con l'appellativo di Abominevole uomo delle nevi, rientra nella schiera di creature fantastiche che fanno parte delle leggende folkloristiche che tanto appassionano i curiosi. Sull'origine della sua storia Vaso di Pandora: Mentre ai nostri giorni si dibatte aspramente sul diritto all'eutanasia, questa pratica era diffusamente praticata nella Sardegna dei decenni passati.

Le difficoltà della vita rurale dell'epoca non permettevano ai contadini di prendersi Castel Sant'Elmo è un castello medievale, oggi adibito a museo, che si pone sul territorio napoletano, in particolare su una collina del Vomero, in zona San Martino. Un trattato ebraico sull' astronomia computazionale datato al - , apparentemente una parafrasi di una precedente opera islamica a noi ignota, allude al mito di Atlantide in una discussione concernente la determinazione dei punti zero per il calcolo della longitudine.

Riscoperta dagli umanisti nell' era moderna , la storia di Platone ha ispirato le opere utopiche di numerosi scrittori dal Rinascimento in poi. La scoperta dell'America , inoltre, pose subito il problema di una qualche sua conoscenza previa, e dunque anche il problema della discendenza e dell'origine della umanità americana del tutto inaspettata nella cultura europea dell'epoca. Bartolomé de Las Casas sostenne che la stessa impresa di Cristoforo Colombo era stata sollecitata dal desiderio di vagliare il mito dell'esistenza di Atlantide.

In generale, con la scoperta dell'America il mito platonico venne utilizzato, con indirizzi diversi, per rispondere alla questione della legittimità dei possedimenti coloniali, nonché al problema dell'inquadramento storico delle popolazioni native. Ammettere l'autenticità del continente di Atlantide significava infatti concepire la possibilità di un passaggio, tramite esso, dei discendenti di Noè dall'Europa all'America.

La nuova Atlantide di Francesco Bacone del descrive una società utopica, chiamata Bensalem , collocata al largo della costa occidentale americana. Un personaggio del libro sostiene che la popolazione proveniva da Atlantide, fornendo una storia simile a quella di Platone e collocando Atlantide in America. Non è chiaro se Bacone intendesse l' America settentrionale o quella meridionale. Lo scienziato Olaus Rudbeck — scrisse nel - Atlantica Atland eller Manheim , un lungo trattato dove sostenne come la propria patria, la Svezia , fosse la perduta Atlantide, la culla della civiltà, e come lo svedese fosse la lingua di Adamo da cui si sarebbero evoluti il latino e l' ebraico.

The Chronology of the Ancient Kingdoms Amended , postumo di Isaac Newton studia una varietà di collegamenti mitologici con Atlantide. Bailly sosteneva infatti la tesi secondo cui un'Atlantide nordica fosse la civiltà originaria del genere umano, che essa avesse inventato le arti e le scienza e che avesse "civilizzato" i Cinesi, gli Indiani, gli Egizi e tutti i popoli dell'antichità. Alla metà e nel tardo Ottocento numerosi rinomati studiosi mesoamericani , a partire da Charles-Etienne Brasseur de Bourbourg , tra i quali Edward Herbert Thompson e Augustus Le Plongeon [48] proposero l'idea che Atlantide fosse in qualche maniera correlata alla civiltà Maya e alla cultura azteca.

La pubblicazione nel di Atlantis: Nel corso della fine dell' Ottocento le idee sulla natura leggendaria di Atlantide si combinarono con storie di altre ipotetiche " terre perdute " nate nel frattempo come Mu e Lemuria. Le rivelazioni della Blavatsky e di altri teosofi come Annie Besant , Charles Webster Leadbeater , Rudolf Steiner , derivanti da indagini occulte nell' akasha condotte tramite presunte capacità chiaroveggenti , contribuirono a diffondere una concezione di Atlantide come del luogo primordiale della sapienza e della civiltà umane.

Le prime tre razze furono definite rosse, le altre quattro invece bianche. Dopo la scuola teosofica , sarà il sensitivo americano Edgar Cayce a menzionare Atlantide per la prima volta nel , [60] asserendo in seguito che essa era collocata nei Caraibi e proponendo che fosse un'antica civiltà, altamente evoluta, ora sommersa, dotata di forze navali e aeree mosse da una misteriosa forma di cristallo di energia. Egli predisse inoltre che delle parti di Atlantide sarebbero riemerse nel o La Bimini Road , una formazione rocciosa sommersa con pietre rettangolari appena al largo di North Bimini Island , è stata descritta come una possibile prova di questa civiltà.

Si è sostenuto che prima del tempo di Eratostene a. Malgrado questo, la credenza che le Colonne fossero collocate nello Stretto di Sicilia prima di Eratostene è stata citata in alcune ipotesi sulla collocazione di Atlantide. Il concetto di Atlantide attrasse anche i teorici nazisti. Hörbiger riteneva che la Terra fosse soggetta a periodici cataclismi provocati della caduta di una serie di corpi celesti che da comete erano diventati satelliti; la sommersione di Atlantide e di Lemuria sarebbero state provocate dalla cattura dell'attuale satellite della Terra, la Luna.

I periodi di avvicinamento dei satelliti avrebbero provocato per diminuzione della gravità la nascita di stirpi di giganti di cui parlano la varie mitologie. La studiosa di Platone Julia Annas ha avuto modo di dire al riguardo:. Perché egli sta chiaramente usando quello che divenne un meccanismo narrativo tipico nelle opere di fantasia: L'idea è che dovremmo utilizzare la storia per esaminare le nostre idee sul governo e sul potere. Abbiamo sbagliato sulla questione se invece di pensare a questi temi usciamo ad esplorare il fondo marino.

Il continuo fraintendimento di Platone come storico ci permette qui di vedere perché la sua diffidenza sulla scrittura d'immaginazione è talvolta giustificata. Kenneth Feder fa notare che la storia di Crizia nel Timeo fornisce un indizio importante. Nel dialogo, Crizia dice, riferendosi alla società ipotetica di Socrate:. Feder cita A. Taylor , che scrive, "Non ci potrebbe essere detto in modo più chiaro che l'intera narrazione della conversazione di Solone con i sacerdoti e la sua intenzione di scrivere il poema su Atlantide sono un'invenzione dell'immaginazione di Platone".

L'esoterista Rudolf Steiner scrisse in merito ad Atlantide come del quarto grande periodo di evoluzione della Terra , precedente quello attuale. Gli atlantidei avrebbero posseduto facoltà di chiaroveggenza oggi scomparse, [71] in virtù del fatto che all'epoca il loro corpo fisico era piuttosto separato dalle altre componenti spirituali. Nei primi tempi, la consistenza particolarmente "molle" del corpo umano consentiva loro, ad esempio, di allungare elasticamente un arto o le dita a loro piacimento, [76] mentre la vista era meno sviluppata, consentendo di vedere gli oggetti con contorni poco definiti.

Steiner fa l'esempio della capacità di risolvere semplici calcoli grazie alla memoria esperenziale. Mentre nell'uomo attuale la testa eterica combacia con una certa approssimazione con la parte fisica della testa, sporgendone appena un poco, la testa eterica di un uomo dell'Atlantide si protendeva molto al di sopra di quella fisica; con più precisione, sporgeva di molto la parte frontale della testa eterica. Esiste un punto nel cervello fisico, fra le sopracciglia e circa un centimetro all'interno, cui corrisponde oggi un punto nella testa eterica.

Negli Atlantidei quei due punti erano ancora molto distanti l'uno dall'altro, e l'evoluzione consistette appunto nel riavvicinarli sempre di più. Prima gli Atlantidei avevano solo una memoria sviluppatissima, ma non ancora la facoltà di connettere i pensieri, e qui abbiamo proprio l'inizio della coscienza dell'io. Un retaggio del modo in cui appariva un individuo di Atlantide, con la parte eterica della testa più evoluta, sovrastante l'aspetto fisico ancora animalesco, secondo Steiner sarebbe visibile tuttora nelle sculture delle Sfingi dell' antico Egitto: L'uomo viveva in piccoli gruppi con un forte senso gerarchico dell'autorità e tenuti assieme da affinità di sangue.

Essi possedevano dei veicoli che sfruttavano la combustione delle piante con cui trasformavano la forza vitale in energia in grado di far volare i velivoli. Atlantide sarebbe stata distrutta da catastrofi idriche e glaciali, tuttavia gruppi di Atlantidei sopravvissero [82] tramite migrazioni partite dalle aree dell'attuale Irlanda verso sud. Sulla scorta di Aristotele e per la mancanza di fonti prima di Platone, si ritiene in genere che il mito di Atlantide sia solo una finzione letteraria , interamente elaborata dal filosofo greco a partire da riferimenti mitologici e dalle proprie idee politiche e filosofiche. La tradizione antica è in effetti piena di eventi catastrofici.

Alcuni tuttavia hanno cercato di immaginare Atlantide come un luogo realmente esistito, o quantomeno di identificare gli elementi storici e geografici che possono avere originato il racconto di Platone. Dai tempi di Donnelly, ci sono state dozzine - o meglio centinaia - di proposte di localizzazione per Atlantide, al punto che il suo nome è divenuto un concetto generico, indipendente dal racconto di Platone.

Questo è riflesso dal fatto che, in effetti, molti dei siti proposti non sono affatto nell'ambito dell' Oceano Atlantico. Si tratta a volte di ipotesi di accademici o archeologi, mentre altre si devono a sensitivi o ad altri ambiti parascientifici. Le ipotesi sull'effettiva collocazione di Atlantide sono le più svariate. Se è vero che Platone nei suoi due dialoghi parla esplicitamente di "un'isola più grande della Libia e dell'Asia Minore messe insieme" cioè il Nord Africa conosciuto al tempo e l' Anatolia oltre le Colonne d'Ercole che si suppone fossero sullo Stretto di Gibilterra , alcuni studiosi, vista l'effettiva difficoltà nell'immaginarsi un'isola-continente nell'Atlantico scomparsa in breve tempo senza lasciare pressoché nessuna traccia, hanno scelto collocazioni alternative.

Secondo costoro infatti è probabile che l'Antartide, un tempo terra fertile e rigogliosa, sia stata la sede di Atlantide. I sostenitori di questa ipotesi parlano di resti di vegetazione datati all'analisi al carbonio 14 come risalenti a Tutta la ricerca storico-scientifica ha visto nelle stesse mappe solo delle rappresentazioni dell'America Meridionale, con alcuni errori anche voluti assai ben spiegabili nella prassi dell'epoca.

Infine altri ancora identificherebbero Atlantide con un altro ipotetico continente perduto, Lemuria , situato fra l'Africa e l' India. Altra ipotetica collocazione è, secondo alcuni tra cui il sensitivo Edgar Cayce , nel Mar dei Sargassi [89]: Il geologo inglese Jim Allen sostiene che Atlantide si trovasse in Bolivia , nell'area dell' Altiplano , basandosi sulla presenza di una piana rettangolare corrispondente alle dimensioni specificate da Platone e di depressioni concentriche ad arco di cerchio subito a est della città di Pampa Aullagas , da lui identificate con i canali della capitale.

Dopo aver descritto dettagliatamente il rapporto di Platone nel Timeo sul continente perduto di Atlantide, e dopo aver considerato quanto era stato detto su questo argomento sia da Sancuniatone, per quanto riguardava la storia dei Fenici , sia da Diodoro Siculo , per la storia greca, Bailly procedette nella sua indagine per dimostrare "scientificamente" che Atlantide non si trovasse né su di un'isola opposta alle colonne d'Ercole e immersa nell' Oceano Atlantico di cui le isole Madeira si supponeva fossero i resti — come voleva la tradizione — né tra le Canarie e nemmeno nel continente Americano.

Il popolo Atlantideo avrebbe invece abitato, secondo Bailly, le regioni brulle e ghiacciate della Siberia , che - a suo giudizio - in epoche remotissime dovevano essere moderatamente temperate e abbastanza fertili, mentre un caldo torrido affliggeva il resto del globo rendendolo praticamente inabitabile. Tutto questo era previsto dalle ipotesi paleoclimatiche di Mairan e Buffon , secondo cui in passato il clima era globalmente più caldo a causa della maggiore "incandescenza" che la Terra doveva avere primitivamente.

Questa "incandescenza" primitiva era poi diminuita nel corso del tempo causando un lento e globale raffreddamento del pianeta. Bailly abbracciava questa teoria che, a suo giudizio, costituiva una prova infallibile alle sue ipotesi sul posizionamento di Atlantide. La Siberia infatti, secondo l'ipotesi di Bailly, anticamente doveva essere ben più calda e quindi abitabile, mentre le zone equatoriali dovevano essere praticamente incandescenti, inabitabili e quindi inabitate.

Si capisce dunque perché Bailly individuasse negli Atlandidei anche la popolazione degli Sciti che abitava le zone settentrionali dell' Asia. La sua tesi di una "Atlantide Iperborea" era stata comunque sonoramente respinta in un primo momento. Ad esempio lo stesso Jules Verne in qualche modo voleva anche prendere in giro Bailly in Ventimila leghe sotto i mari , quando i suoi personaggi scoprirono la "vera" Atlantide nell'Oceano Atlantico. Malgrado tutto, vi furono altri teorici che sostennero le stesse tesi di Bailly: The Cradle of the Human Race at the North Pole , per promuovere l'ipotesi secondo la quale il nucleo originario del genere umano provenisse anticamente dal Polo Nord.

Anche un' esoterista , Helena Blavatsky , prese molto sul serio le idee di Bailly. Blavatsky fu una delle teorizzatrici della teosofia , una dottrina mistico-filosofica, il cui credo era precisato nel suo libro La dottrina segreta I membri della società Thule, in particolare, prestarono un aiuto fondamentale ad Adolf Hitler che probabilmente aveva letto alcuni libri dei teosofi ariani viennesi quando viveva in Austria nel fondare il NSDAP , il partito nazista. Uno di loro, Alfred Rosenberg , compagno vicino a Hitler durante gli anni in cui questi stette a Monaco di Baviera , aveva posto il mito di un'Atlantide Iperborea al cuore di un suo voluminoso tomo dottrinale: Il mito del XX secolo Der Mythus des Jahrhunderts , pubblicato nel La tesi di Bailly fu anche ripresa dal filosofo italiano Julius Evola il quale identificava, in Atlantide, un riferimento sulla sede di Iperborea.

Sebbene la maggior parte delle ipotesi su cui si fonda la tesi di un'Atlantide nordica siano ritenute pseudoscientifiche o palesemente inconsistenti sia dalla scienza sia dalla storiografia contemporanee, [98] [97] alcuni isolati scienziati e ricercatori, come il russo Valery Dyemin, Ph. La maggior parte delle ipotesi avanzate di recente indicano la collocazione della mitica isola non più nell'Oceano o in altri luoghi troppo remoti ormai scartati per motivi geologici, cronologici e storici , ma più vicino, nel Mediterraneo o nei suoi immediati dintorni, dove Platone più probabilmente poteva avere tratto i vari elementi per costruire il suo racconto.

Le conoscenze geografiche dei greci all'epoca di Platone erano infatti molto vaghe e limitate al bacino del Mediterraneo, ed erano in realtà sufficientemente precise solo nell'ambito dell' Egeo. È stato ipotizzato che Platone potesse avere tratto qualche ispirazione dai terremoti e maremoti che non molti anni prima, nel a. Altri studiosi hanno ravvisato somiglianze con il racconto omerico della guerra di Troia , [] tra i quali Eberhard Zangger che nel ha elaborato la tesi secondo cui la narrazione di Platone sarebbe un riassunto della storia di Troia dal punto di vista egiziano. Alcuni identificano con l'isola di Cipro i resti del continente di Atlantide.

Una tra le teorie più singolari, studiata e approfondita nella prima metà del Novecento , sostiene che il mito di Atlantide non sarebbe altro che la memoria, deformata e ingigantita, della Civiltà minoica civiltà cretese dell' età del bronzo , che ebbe fine intorno al a. Altri studiosi ritengono comunque improbabile il riferimento al vulcano di Thera, perché mille anni sono troppi per mantenere il ricordo preciso di un evento. I ritrovamenti, ritenuti importanti dagli esperti del settore, portarono Cattoi a collaborare con l'antropologo statunitense George Hunt Williamson, l'esoterico peruviano Daniel Ruzo e il francese Denis Saurat, che pur lavorando in modo autonomo, giunsero alle medesime conclusioni, collegando le sculture rupestri italiane, alle simili scoperte a Marcahuasi in Perù , rafforzando la loro convinzione sull'esistenza di un legame tra il promontorio dell'Argentario , quale parte superstite di Atlantide, e il lontano Perù.

Una teoria analoga è stata avanzata anch'essa dal giornalista italiano Sergio Frau nel suo libro Le colonne d'Ercole Un passo della descrizione platonica si vuole coincida con la forma della Sardegna:

Atlantide: La civiltà perduta

La città di Atlantide al centro di quest'impero, secondo Platone, si trovava su un colle circondato da edifici difensivi per collegare i quali erano. Platone racconta di come Atlantide era una super potenza navale situata “ Perché dicono le scritture come la vostra città distrusse un grande. Quello della città di Atlantide é uno dei più celebri miti platonici ; esso si trova all' interno del " Crizia " ; tratta di due grandi città che entrarono in conflitto tra loro. Secondo una ricerca effettuata da un team di studiosi americani, la leggendaria città di Atlantide, che ha ispirato centinaia di storie e romanzi. 6 atlantide ritrovata Recentemente, il mito del continente scomparso è tornato alla ribalta grazie alle. essendo succeduti terremoti e cataclismi straordinari, nel volgere di un giorno e di una brutta notte [..] tutto in massa si sprofondò sotto terra, e l'isola Atlantide. Platone introduce Atlantide nel Timeo (): Al centro della città vi era il santuario di Poseidone e Clito, lungo uno.

Toplists