Home > Casino royale crx recensione

Casino royale crx recensione

Casino royale crx recensione

Al di là di qualunque mossa mediatica si possa giustamente contestare al suo titolare maximo. Coincidenza, o forse no, lo stesso giorno delle Foto di pura gioia è arrivata nei negozi la ristampa allargata di CRX , un disco cruciale nella carriera dei Casino Royale e anche della musica alternativa italiana. I Casino hanno una storia che è uguale e contraria per certi versi a quella degli Afterhours.

Secondo la vox pop uli che poi è anche la stessa del gruppo sempre Alioscia. E di una canzone ritmica elettronica, abbastanza flessuosa da spaziare dal trip-hop più inquieto e claustrofobico al dub strafatto, al puro hip-hop. Ma intanto ci siamo già dentro: E brillante. Segno di un lavoro riuscito quando si mettono insieme la ricerca certosina dei suoni, la brillantezza di soluzioni e perché no anche una certa immediatezza pop.

Pur raccogliendo stima e considerazione, i Casino Royale non fecero il salto auspicato in termini di vendite. Il massimo della forza centripeta lo avevano perdipiù concentrato in questo disco, e dopo la rescissione del contratto major saranno le forze centrifughe ad avere la meglio. Anzi, togliamo il quasi. E che viene a sua volta reinventato nel , non tanto dal remaster, ma naturalmente dagli ospiti del secondo disco. I remixer come Fabrizio Mammarella che interpreta la title-track in elegante dub, fanno egregiamente il loro lavoro, a cui il materiale per sua natura si presta e a cui in parte avevano già provveduto gli stessi titolari in passato.

La vera curiosità era sentire i due cantautori. Mi rendo conto che per i fans dei Casino poteva non essere una bella notizia. Le produzioni sono curate da Dj Gruff. Gli scratch e i suoni campionati compongono una trama che alterna hip hop, ska e dub in un nuovo progetto. A volerlo collocare si potrebbe parlare di dub appunto, ma non basta. Gli Almamegretta e i 99Posse fanno dub, più o meno. In due parole, ogni canzone è il confronto dei vecchi Casino, cantati e melodici, col nuovo corso elettronico.

I due stili si intrecciano, prevalendo o facendosi da parte, in ogni canzone in maniera differente. Un album di questo cabotaggio non dovrebbe star recluso in Italia. Che possono non piacerti, e puoi correre a cambiare cd, ma il tempo trascorso con loro non è stato tempo perso. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Sito web. Capo Plaza, Alcatraz, Milano, 26 marzo Le foto. Recensioni Instadaily Cover.

Casino Royale - Recensione - CRX (Trip-Hop, Elettronico)

05 nov - I Casino Royale pubblicheranno il prossimo 17 novembre una nuova edizione di "CRX", il loro ottavo album in studio. Gli anni '90 verranno sempre ricordati nella storia della musica come il decennio di dominazione trip-hop. Nel , quando il movimento comincia a perdere. Leggi la recensione su Rockit. Ci dirigiamo verso il XXI secolo e non c'è alcun dubbio. Rimangono poche certezze nel mondo del rock, poche quelle certezze. “CRX”, ovvero Casino Royale numero dieci. Il decimo album, e l'ultimo. Sono anni che King Palma e soci lavorano separati, collaborano. Sapete bene che non amo troppo le ristampe e difficilmente ce ne occupo su queste pagine. Ciò perché preferisco guardare. La nostra recensione di IO E LA MIA OMBRA di Casino Royale e le Certo, non sono paragonabili ai nove trascorsi da “CRX” del a. Disco recensito da Dexster, Generi: Pop - Alternative - Elettronica. Se facessimo una passeggiata nel lungo e tortuoso corridoio della musica.

Toplists